Biscotti brutti ma buoni

Non sempre solo ciò che è bello è anche buono da mangiare e se siete d’accordo con noi questa ricetta vi piacerà. Già il loro nome, se non gli avete mai assaggiati, vi dà un’idea di cosa sono: i biscotti brutti ma buoni sono infatti dei dolcetti dall’aspetto irregolare e poco uniforme ma dal sapore delizioso. Preparati con nocciole tostate, intere e tritate, zucchero a velo, limone e uova, questi biscotti sono davvero sfiziosi e veloci da preparare. La loro consistenza poi è molto particolare perchè sono croccanti fuori e più morbidi dentro, ed essendo preparati con gli albumi montati e senza farina sono anche molto leggeri. Per quanto riguarda il luogo della nascita dei biscotti brutti ma buoni, è difficile da determinare con certezza ma sembra trovino le proprie origini in Piemonte. I brutti ma buoni sono insomma dei biscotti in cui il gusto delizioso compensa l’aspetto e sono perfetti da servire insieme ad una tazza di thè o caffè.

INGREDIENTIBiscotti brutti ma buoni
Nocciole tostate: 400 gr.
Zucchero: 300 gr.
4 uova (solo l’albume)
Zucchero a velo: q.b.
Scorza di limone: q.b.

PREPARAZIONE
Per prima cosa sbollentate le mandorle per una decina di minuti, pelatele e fatele seccare per circa 5 minuti in forno a 160°C. Fatele freddare e poi schiacciate o tritatele finemente. A parte montate a neve l’albume delle 4 uova, aggiungete lo zucchero, montate ancora e poi aggiungeteci le mandorle tritate e una scorza di limone grattugiata.

Mescolate bene in modo da ottenere una pasta piuttosto consistente. Formate quindi delle palline grosse come un piccolo uovo e mettetele su di una carta da forno. Fare riposare per circa un’ora e cuocete in forno basso 160°C per circa mezz’oretta, fate freddare e cospargete i biscotti brutti ma buoni con zucchero a velo.

VOTA LA RICETTA
[Voti totali: 0 Voto medio: 0]

2 Replies to "Biscotti brutti ma buoni"

  • comment-avatar
    Paola 25 maggio 2015 (13:02)

    Mi piacciono tantissimo! Grazie della ricetta, sembrano molto facili. Vado a comprare le mandorle 🙂

    • comment-avatar
      guido 26 maggio 2015 (08:03)

      Buongiorno Paola!

      Oh sì, sono facilissimi! Io non sono un mago dei dolci per cui se ci riesco io, puoi andare tranquilla 😛

Leave a reply

Your email address will not be published.