Arance alla grappa

La frutta sotto spirito è buonissima e non fanno eccezione le arance alla grappa, una preparazione da realizzare in casa in tutta semplicità.

Aromatizzate grazie alla presenza della cannella e dei chiodi di garofano, queste arance sono il perfetto accompagnamento a semifreddi agli agrumi, gelati, panna cotta oppure sono ottime da sole, prima di un buon caffè. Dato il loro elevato grado alcolico (almeno 40°, se non di più), è bene ricordare di non consumarle se dovete mettervi alla guida, dato che potreste essere “pizzicati” con un valore di alcol nel sangue superiore a quello consentito dalla legge.
Le arance alla grappa, ricordatelo sempre, vanno conservate in barattoli di vetro ermeticamente sigillati ma soprattutto adeguatamente sterilizzati prima di disporvi la frutta e l’alcol. Fate sì di scegliere arance non trattate, delle quali siete sicuri della provenienza e che sapete per certo non hanno subito trattamenti con alcun genere di “veleno”.

INGREDIENTIArance alla grappa
Arance non trattate: 1 kg.
Zucchero: 300 g.
4 chiodi di garofano
Grappa: q.b.
Cannella: q.b.

PREPARAZIONE ARANCE ALLA GRAPPA

Lavate molto bene le arance e tagliatele a spicchi, senza rimuovere la buccia. Prendete dei vasetti di vetro sterilizzati e disponetevi gli spicchi d’arancia, uno sull’altro, premendoli bene. Aggiungete in ciascun vaso una parte di zucchero uguale, quindi se fate 4 vasetti, ad esempio, mettete 150 grammi di zucchero in ciascuno.

Unite anche alcuni chiodi di garofano e un pizzico di cannella, quindi versate grappa a sufficienza fino a coprire tutti gli ingredienti contenuti nei vasetti. Lasciate riposare in un luogo fresco e asciutto per almeno 30 giorni prima di poter consumare queste deliziose arance alla grappa.

No Replies to "Arance alla grappa"

    Lascia un commento