Vitello in umido alla zamorana

La cucina spagnola, un po’ come quella italiana, ha carattere regionale ed i piatti tipici variano di molto a seconda della zona della Spagna in cui ci si trova. Il vitello in umido alla zamorana è un secondo piatto tipico della Zamora appunto, collocata nella zona occidentale della penisola, vicino al confine con la parte settentrionale del Portogallo. Questo ricco piatto è piuttosto semplice da realizzare e non richiede una preparazione complessa o troppo lunga; il carattere di questo piatto è forte e all’apparenza disordinato, dato che gli spagnola mescolano un po’ di tutto, anche la cacciagione con il pesce. Il risultato però è davvero ottimo e ben bilanciato, anche se il vitello in umido alla zamorana è un piatto più consigliato nei mesi freddi dell’anno.

INGREDIENTIspezzatino in umido alla zamorana
Polpa di vitello: 500 gr.
Carote: 100 gr.
Funghi: 250 gr.
Piselli: 200 gr.
1 cipolla
3 peperoni rossi
1 bicchierino di sherry
1 bicchiere di vino bianco (meglio se aromatizzato con della grappa)
Brodo: 250 ml.
Olio extravergine d’oliva: q.b.
Sale: q.b.

PREPARAZIONE
Per preparare il vitello in umido alla zamorana dovete per prima cosa prendere una casseruola e farvi scaldare l’olio d’oliva per poi soffriggervi la polpa di vitello a pezzetti, i peperoni sempre a pezzetti, la cipolla affettata e le carote tritate. Aggiustate di sale, quindi fiammeggiate con lo sherry ed il vino; lasciate evaporare del tutto ed unite a questo punto il brodo.

Lasciate cuocere per circa 15 minuti ed unite anche i funghi tagliati a lamelle ed i piselli, proseguendo nella cottura per altri 15 minuti circa o comunque fino a quando il tutto non risulta tenero e ben cotto. Aggiustate infine di sale, nuovamente, e servite in tavola il vitello in umido alla zamorana ben caldo.

VOTA LA RICETTA
[Voti totali: 0 Voto medio: 0]

2 Replies to "Vitello in umido alla zamorana"

  • comment-avatar
    Silvia 7 ottobre 2014 (13:18)

    davvero gustoso questo piatto, mi piace!

    • comment-avatar
      guido 7 ottobre 2014 (14:10)

      Grazie infinite Silvia 🙂

Leave a reply

Your email address will not be published.