Tonno tataki

Della cucina giapponese sentiamo solitamente nominare il sushi, il sashimi, la tempura e piatti simili, ma ci sono ricette altrettanto buone che meriterebbero più attenzione, proprio come il tonno tataki. Il tonno tataki è, almeno all’estero, uno dei piatti più noti della tradizione gastronomica giapponese: si prepara con filetti di tonno freschissimo e rigorosamente di ottima qualità, se si vuole ottenere un risultato eccellente.

Questa ricetta, particolarmente indicata in primavera ed in estate per via della sua freschezza, prevede l’utilizzo del tonno (ovviamente), dei semi di sesamo, del sake, della salsa di soia e dello zucchero, nient’altro. Molto importante è la presentazione del tonno tataki, un piatto davvero raffinato che dovrete proporre ai vostri ospiti in maniera adeguata, magari su di un piatto di colore nero sul quale adagiare verdure fresche ed una ciotolina con salsa wasabi.

INGREDIENTItonno tataki
Filetto di tonno: 600 g.
Salsa di soia: 300 ml.
Semi di sesamo: q.b.
1 bicchiere di sake
3 cucchiaini di zucchero
Erba cipollina o porro: q.b.

PREPARAZIONE TONNO TATAKI

Iniziate prendendo una ciotola piuttosto capiente, all’interno della quale dovete lavorare con un cucchiaio il sake, la salsa di soia e lo zucchero. Una volta che avrete ottenuto un composto abbastanza omogeneo, tagliate i filetti di tonno in fettine di un paio di centimetri di spessore ed immergetele nel liquido a base di sake per circa 15 minuti. trascorso questo tempo, scolate i filetti di tonno e riutilizzate la salsa della marinatura, che dovrete trasferire in un pentolino.

Portate ad ebollizione e fate cuocere il composto fino a quando quest’ultimo si riduce di circa 1/3 del suo volume; prendete un piatto liscio, metteteci i semi di sesamo e passateci i filetti di tonno, prestando attenzione che i semi aderiscano per bene alle fette. Scaldate la griglia o meglio ancora la piastra e scottate il tonno per circa 20-30 secondi, non più a lungo, così da mantenere l’interno della carne di un bel rosso acceso. Infine impiattate le fettine di tonno tataki, irrorandole con la salsa della marinatura ridotta e guarnendo eventualmente con del porro o dell’erba cipollina.

2 Replies to "Tonno tataki"

  • comment-avatar
    Paola 12 maggio 2015 (17:06)

    Non so cucinare “giapponese”, ma potrei partire da qui. Grazie 🙂

    • comment-avatar
      guido 12 maggio 2015 (17:13)

      Oh nemmeno io molto, Paola. Ammetto qui, candidamente, che l’ultima volta che ho fatto il sushi mi è venuto particolarmente male, quasi da buttarlo via. Però questa ricetta è proprio semplice e genuina, spero ti piacerà. Se ce l’ho fatta io non avrai problemi. Un caro saluto 🙂

Leave a reply

Your email address will not be published.