Sushi

E’ forse il primo piatto che ci balza alla mente quando parliamo di Giappone: il sushi è un insieme di preparazioni a base di riso accompagnato di solito da ingredienti quali pesce, alghe, verdure e crostacei. Nel paese del Sol Levante è un piatto quotidiano, servito in moltissime varianti nei vari sushi bar nipponici; al di fuori del Giappone il sushi è molto apprezzato ed ha di fatto contribuito alla proliferazione dei ristoranti giapponesi in occidente. Le origini del sushi sono antichissime e risalgono al V secolo a.C., quando il pesce veniva fatto fermentare avvolto da riso e sale; con il passare dei secoli sono stati introdotti ingredienti come l’aceto di riso, che a tutt’oggi fa parte della preparazione di questa prelibatezza. Il primo sushi bar della storia si può invece collocare all’inizio dell’800 quando Yohei Hanaya servì per la prima volta il nigiri sushi al suo banchetto.
Da allora il sushi prese sempre più piede sino a diffondersi in pochissimo tempo in tutto il Paese. L’arte di preparare il sushi è insegnata da uno shokunin anziano ad un aspirante shokunin, pronto ad imparare dal maestro tutti i segreti. Ricordiamo che il pesce che deve essere di ottima qualità ed essere stato “abbattuto”, ovvero congelato alla temperatura corretta (mantenuto tra i -20 e i -30 gradi per 24-48 ore); un trattamento questo che permette di uccidere l’anisakis, il parassita che può annidarsi nelle carni di tutti i tipi di pesce e che risulta nocivo per l’intestino umano.

INGREDIENTI PER IL RISOsushi
Riso per sushi: 500 gr.
Aceto di riso: 150 ml.
Acqua: 600 ml.
Sale: 5 gr.
Zucchero semolato: 60 gr.
1 pezzo di alga kombu (facoltativo)

INGREDIENTI PER ACCOMPAGNARE IL SUSHI
Salsa di soia: q.b.
Wasabi in pasta: q.b.
Zenzero sotto aceto: q.b.

PREPARAZIONE
Per fare il sushi a casa vostra, dovete per prima cosa preparare il riso: se potete, optate per quello specifico per il sushi, caratterizzato da chicchi piccoli e tondeggianti, che una volta cotto avrà un peso doppio e sarà sufficiente per almeno 6 persone. Mettete il riso in una ciotola e lavatelo con cura sotto l’acqua corrente fredda, sciacquandolo almeno 4-5 volte e muovendo con le mani il riso fino a quando l’acqua non è limpida e trasparente. Lasciate quindi il riso in ammollo per 15 minuti almeno, poi scolatelo e fatelo riposare per un altro quarto d’ora. Passato questo tempo, mettete il riso in una pentola non troppo larga e copritelo con l’acqua, a filo; prendete l’alga kombu, praticatele dei taglietti così che sprigioni meglio i suoi aromi ed unitela al riso. Coprite con un coperchio e portate a bollore a fuoco medio senza più aprire il coperchio fino a che non sentirete bollire.

Ora dovete preparare l’hangiri, cioè l’apposito contenitore in legno nel quale far riposare il riso: bagnate l’hangiri con acqua fredda corrente e tamponatelo ben bene con un panno pulito. Se non doveste disporre dell’hangiri basterà anche un contenitore basso e largo che non sia di metallo. Ad ogni modo fintanto che il riso arriva a bollore, dedicatevi al condimento; versate l’aceto di riso in un pentolino, aggiungetevi il sale e lo zucchero e scaldate affinchè lo zucchero si sciolga, ma senza far bollire, infine spegnete il fuoco e lasciate raffreddare. Quando l’acqua del riso bolle, lasciate andare per 5 minuti a fuoco medio, poi togliete l’alga, coprite nuovamente, abbassate la fiamma e fate andare per altri 8 minuti circa. Spegnete ora il fuoco e lasciate riposare, sempre con il coperchio, per 10 minuti.

Ora dovete trasferire il riso nell’hangiri. Fatto ciò irroratelo con la miscela di aceto di riso avendo cura di smuovere poi il riso con una paletta posta di taglio, così da non schiacciare il riso stesso; nel frattempo, con l’altra mano, sventagliate il riso con un ventaglio così da fare evaporare il più velocemente possibile l’aceto. Lasciate quindi raffreddare a temperatura ambiente, coprite con un canovaccio inumidito con acqua fredda e fate riposare per alcuni minuti. Siete finalmente pronti per preparare il tipo di sushi che preferite!
sushi 3

Hosomaki

Futomaki

Nigiri

Gunkanmaki

Temaki

Uramaki

VOTA LA RICETTA
[Voti totali: 1 Voto medio: 5]

2 Replies to "Sushi"

  • comment-avatar
    Barbara 27 agosto 2014 (18:42)

    Is there a English version

    • comment-avatar
      guido 27 agosto 2014 (19:12)

      Hi Barbara 🙂
      If you scroll all the way down, from mobile, you should see a GOOGLE LANGUAGE TRANSLATE BUTTON so you should be able to translate it in almost every language 🙂

Leave a reply

Your email address will not be published.