Shakshuka

Piatto tipicamente algerino e tunisino, la shakshuka è stata successivamente introdotta nella cucina israeliana dagli ebrei tunisini immigrati in Israele. Gli ingredienti principali che compongono la shakshuka sono i pomodori, la cipolla, l’aglio, i peperoni, il pepe nero, spezie varie e le uova.

La parola shakshuka deriva comunque dal berbero e significa “mistura“. Solitamente questo piatto è accompagnato dal pane o dalla pita, come molti altri piatti nordafricani; non molto diffusa in occidente, questa ricetta è invece comune sia tra gli israeliani che tra gli ebrei sefarditi, che solitamente consumano la shakshuka a colazione, nel periodo invernale. Solitamente viene cucinato in padelle monoporzione, da cui ciascun commensale mangia direttamente. Anche in sud Italia esiste una ricetta molto simile alla shakshuka, che però non contiene il peperone.

INGREDIENTIshakshuka
1 uovo
Polpa di pomodoro: 200 g.
1 peperoncino piccante secco
1 spicchio d’aglio
1 peperone tipo friggitello
4 cucchiai di olio extravergine d’oliva
Paprika: q.b.
Sale: q.b.

PREPARAZIONE SHAKSHUKA

Iniziate prendendo una padellina e rosolandovi l’aglio con l’olio ed il peperoncino, sino a quando l’aglio non imbiondisce leggermente; quindi aggiungete il pomodoro e fate cuocere come un normalissimo sugo al pomodoro piccante, salando quanto basta. Finché il sugo cuoce aggiungete il peperone (tagliato a metà e privato dei semi interni) e la paprika; quando il sugo è pronto e denso, rompete nella stessa padella l’uovo e fate cuocere a fuoco basso senza mescolare. Una volta che il bianco dell’uovo è compatto ma il tuorlo ancora piuttosto chiaro, togliete la padella dal fuoco e servite ben caldo. Accompagnate con del buon pane o della pita.

Shakshuka, la ricetta passo per passo

6 Replies to "Shakshuka"

  • comment-avatar
    Sharon 25 marzo 2014 (18:56)

    Che buona la shakshuka! va alla grande accompagnata anche con la Feta 😉

    • comment-avatar
      kung-food 25 marzo 2014 (20:08)

      Vero? è speciale!! grazie del suggerimento, amo le idee nuove e la prossima volta provo con la Feta. Sarà sicuramente delizioso 😀

  • comment-avatar
    FoodLoveCouture 11 aprile 2014 (14:55)

    Non ci posso credere! Mia mamma me le faceva così al forno con l’origano… Non sapevo che fosse una vera ricetta!! Interessante… 😉

    • comment-avatar
      kung-food 12 aprile 2014 (03:19)

      Vero? Anch’io l’ho scoperto da pochissimo ed una lettrice mi ha detto che in Puglia c’è in pratica la stessa ricetta! 🙂

  • comment-avatar
    giovanna 4 settembre 2014 (21:44)

    Ciao,curiosando nel tuo blog mi ha incuriosito il nome di questa pietanza ,cosi ho scoperto che dalle mie parti si fa pure qualcosa di simile una ricetta molto antica,che non tutti si ricordano ormai,ma sempre molto saporita.Si prepara in due modi :pomodoro,patate,uova,aglio e prende il nome di “cuccurummà”.mentre senza le patate e mettendo cipolla invece di aglio viene chiamata “cuccurucù. Ciaouina buona serata:Giovanna
    spero di non averti annoiato

    • comment-avatar
      guido 4 settembre 2014 (22:25)

      Ciao Giovanna 🙂
      Ma figurati, anzi, è bello scambiarsi ricette, opinioni, trucchi e quant’altro…
      Devo dire che un lettore mi aveva accennato (mi pare lui fosse pugliese) a questa ricetta, ed ora che mi hai detto il nome, voglio proprio saperne di più e cercare qualche cenno storico su internet.
      Ti ringrazio, scoprire cose nuove è sempre molto bello. A prestissimo,
      Guido

Leave a reply

Your email address will not be published.