Oysters soup

In Italia la chiamiamo zuppa di ostriche ma questo piatto, particolarmente apprezzato in Australia, nella terra dei canguri porta il nome di Oysters soup.

Una ricetta non troppo complessa, una zuppa che viene proposta molto frequentemente nei pub e nei ristoranti australiani. Chi scrive ricorda benissimo come fosse uno dei piatti forti dell’Irish Pub di Lismore, cittadina della costa orientale del Paese, dove abbiamo avuto modo di trascorrere sei meravigliosi mesi. Nostalgia a parte, la zuppa di ostrica è davvero una delizia, specie se gustata fumante con dei crostini di pane abbrustolito che saziano e si sposano magnificamente col gusto delicato di questo piatto a base di molluschi.
La oyster soup, pur essendo oramai un piatto cult in Australia, ha origini irlandesi. I migranti irlandesi dell’epoca, che in Australia trovavano ostriche in abbondanza, potevano perciò preparare questo goloso piatto ogni volta che volevano, o quasi. Nel corso degli anni la ricetta è stata sempre più apprezzata e, seppur con qualche variazione, viene proposta in ogni angolo del continente australiano.

INGREDIENTI
16 ostriche
1/2 pesce (magari una trota)
1 carota
4 carciofi
1 mazzetto di prezzemolo
1 gamba di sedano
1/2 litro di vino bianco
1 cucchiaio di Vermouth secco
1/2 limone
burro: 50 g.
Crostini di pane: q.b.
Sale: q.b.
Pepe: q.b.

PREPARAZIONE OYSTERS SOUPOysters soup

Pulite la trota o il pesce che comunque andrete a utilizzare per il brodo (fate sì che non sia merluzzo, il cui sapore è troppo forte). Prendete un tegame, sciogliete metà del burro, unite il pesce, il sedano, la carota, un ciuffetto di prezzemolo tritato e aggiustate con sale e pepe, lasciando rosolare il tutto per 5 minuti. Aggiungete il vino, quindi alzate la fiamma e quando il vino è evaporato del tutto versate 1 litro di acqua, dopo di che lasciate cuocere per almeno 30 minuti a fuoco medio. Trascorso questo tempo, filtrate il liquido di cottura.

Pulite i carciofi e tagliateli a fettine sottili, quindi metteteli a cuocere a fuoco basso nel brodo di pesce, fino a quando non diventano teneri al punto giusto. Aggiustate di sale, poi aprite le ostriche e rimuovetele da entrambe le valve, conservando però la loro acqua. Versate sia i molluschi sia l’acqua nel tegame contenente i carciofi, poi aggiungete il Vermouth e mezzo limone tagliato a fettine. Quando il bollore riprende spegnete il fuoco e lasciate riposare per un paio di minuti con il coperchio. Servite la zuppa di ostriche, o oysters soup, accompagnando con dei crostini di pane.

No Replies to "Oysters soup"

    Lascia un commento

    Aggiorna le mie impostazioni privacy