Kuro Burger

Non è la prima volta che sentiamo parlare di qualche stranezza (o almeno quella che noi riteniamo tale) proveniente dal Giappone, ma il Kuro Burger, l’hamburger tutto nero proposto dalla nota catena di fast food Burger King, si colloca certamente in cima alla lista. Il colosso americano propone dunque sul menù dei locali nipponici questo bizzarro panino, il cui nome in giapponese significa appunto “il panino tutto nero”. Ma come è fatto il Kuro Burger? Bisogna dire subito che non ci sono coloranti, con il pane deve il suo colore alla cenere di bambù e la salsa di aglio e cipolle realizzata invece con inchiostro di seppia. La carne è resa scura dal pepe nero ed il formaggio invece contiene cenere vegetale. tutto molto sano insomma, il che non stupisce dato che la cucina giapponese è da sempre sinonimo di alimenti genuini, almeno se confrontata con altre tradizioni gastronomiche

Il Kuro Burger viene offerto in due distinte varianti: il «Kuro Pearl» ed il «Kuro Diamond». kuro burgerIl primo ha un costo di 480 yen (circa 3,50 euro) mentre il prezzo del secondo è di 690 yen, ovvero 5 euro. Per i coraggiosi che volessero provare il Kuro Burger, poi, Burger King ha pensato di dare in omaggio una Coca-Cola Zero.

Nel 2012, anche lo storico rivale McDonald’s aveva cercato di soddisfare i desideri culinari dei propri clienti (in Cina e Taiwan) proponendo un hamburger nero e bianco chiamato «Ying e Yang». Chissà se questa stranezza avrà successo, non rimane che aspettare la sua commercializzazione e, magari, provare a replicarne la ricetta a casa, anche solo per divertimento. Non appena ne sapremo di più, la proporremo senz’altro.

VOTA LA RICETTA
[Voti totali: 0 Voto medio: 0]

No Replies to "Kuro Burger"

    Leave a reply

    Your email address will not be published.