Rob Roy

Il Rob Roy è un cocktail nato negli anni ’30 in Inghilterra, denominato così in onore del suo creatore: era questo infatti il soprannome di Robert Campbell, della dinastia dei Mc Gregor, un eroe sassone uscito dalla fantasia del celebre scrittore scozzese Walter Scott, autore del romanzo omonimo. Il cocktail Rob Roy entrò nelle codifiche IBA a partire dall’anno 1961, venendo successivamente confermato nelle due seguenti codifiche, quelle del 1987 e del 1993. Le ricette del Rob Roy non sempre sono identiche: quella che vi presentiamo qui sotto fa riferimento all’ultima catalogazione, quella del 1993, che dai più è ritenuta essere la migliore e la più bilanciata. Per servire un drink di classe, decoratelo a fine preparazione con un’unica ciliegina rossa; i momenti migliori per gustare il Rob Roy sono la sera magari prima di cena e la notte.

INGREDIENTIrob roy
6/10 di scotch whisky
4/10 di vermouth rosso
1 goccia di Angostura Bitter

PREPARAZIONE
Mettete tutti gli ingredienti nel mixing glass assieme ad alcuni cubetti di ghiaccio cristallino. Dopo una delicata mescolata con lo stir, versate il drink nella coppetta cocktail filtrando con lo strainer.

Decorate infine il Rob Roy con una ciliegina rossa.

VOTA LA RICETTA
[Voti totali: 2 Voto medio: 5]

No Replies to "Rob Roy"

    Leave a reply

    Your email address will not be published.