Grappa al miele fatta in casa

Se anche voi amate i distillati ed in particolar modo quelli fatti a casa vostra, che oltre ad essere buonissimi sanno anche regalare grandi soddisfazioni, allora la grappa al miele fatta in casa vi piacerà di sicuro. Il protagonista indiscusso di questa ricetta è il miele, anche se bisogna dire che per preparare la grappa al miele fatta in casa occorrono anche una scorza di limone, della cannella e dei chiodi di garofano.

Il miele è un ingrediente completo che, oltre ad essere sano, funge da dolcificante naturale, tanto da essere spesso utilizzato al posto dello zucchero nella preparazione di tisane, thè e camomille. In antichità poi, oltre a venire apprezzato per il suo ottimo sapore, il  miele serviva come rimedio per molte sintomatologie, ad esempio per combattere il raffreddore e la tosse. Se volete dunque addolcire la grappa, di natura secca e più amara, potete seguire la nostra ricetta.

INGREDIENTIgrappa al miele fatta in casa
Grappa: 1 lt.
Miele (tiglio, acacia o arancio): 50 g.
1 scorza di limone
1 stecca di cannella
3 chiodi di garofano

PREPARAZIONE GRAPPA AL MIELE FATTA IN CASA

Prendete un vaso ermetico e lasciatevi macerare per almeno 10 giorni la scorza di limone e le spezie, assieme al litro di grappa. Trascorsi questi 10 giorni, filtrate il composto e scaldate la grappa rimanente a bagnomaria: scioglietevi dentro il miele, mescolate bene, fate raffreddare ed imbottigliate, chiudendo ermeticamente.

Lasciate riposare la grappa al miele fatta in casa per almeno 3 mesi. Una volta pronta, la grappa al miele è squisita da sola oppure diluita nel latte bollente, se volete combattere influenze e raffreddori.

Grappa al miele fatta in casa

4 Replies to "Grappa al miele fatta in casa"

  • comment-avatar
    Elisabetta 24 giugno 2015 (00:03)

    Originalissima!! Una curiosità però… ma scaldando la grappa non evapora la grappa?
    Grazie a presto

    • comment-avatar
      guido 24 giugno 2015 (10:11)

      Ciao Elisabbeta! 🙂

      In effetti dovevo essere più specifico, ovvero l’acqua deve restare sotto i 70°C, in quel caso la grappa non evapora. Basta che sia calda a sufficienza da far sciogliere il miele e sei a posto 🙂

      Ciao ciao, a presto!

  • comment-avatar
    Anonimo 10 dicembre 2017 (12:27)

    Sarebbe meglio non passare i 40/45 gradi altrimenti il miele perde le sue proprietà benefiche.

    • comment-avatar
      guido 10 dicembre 2017 (12:35)

      Grazie dell’informazione, molto preziosa.

Leave a reply

Your email address will not be published.