Caffè shakerato

D’estate non a tutti piace bere il classico caffè nero bollente, molti preferiscono qualcosa di più rinfrescante pur senza rinunciare al gusto del caffè; a tal proposito cosa potrebbe esserci di meglio di un caffè shakerato da gustare dopo pranzo o cena? Il caffè shakerato è facile e veloce da preparare, basta inserire in uno shaker i cubetti di ghiaccio, il caffè e lo zucchero liquido, anche se le varianti sono moltissime. E’ comunque importante utilizzare lo zucchero liquido dato che quello semolato potrebbe non sciogliersi bene a causa del freddo; il secondo “segreto” è invece quello di utilizzare per i cubetti di ghiaccio la stessa acqua utilizzata per il caffè. Alcuni aromatizzano il caffè con liquori di vario tipo, come la crema al whisky.

INGREDIENTIcaffè shakerato
2 tazzine di caffè espresso bollente
3 cucchiai di zucchero di canna liquido
8-10 cubetti di ghiaccio

PREPARAZIONE
Innanzitutto mettete in freezer due coppe Martini; fatto questo mettete in uno shaker 8-10 cubetti di ghiaccio, aggiungete 3 cucchiai di zucchero di canna liquido ed unite le due tazzine di caffè espresso bollente. L’ordine di inserimento degli ingredienti nello shaker è importante, così come è importante che siate pronti a shakerare immediatamente dopo aver unito il caffè bollente, così che questo con il suo calore non sciolga eccessivamente i cubetti di ghiaccio, causando una minore formazione di schiuma. Agitate con energia per 10 secondi e versate infine il caffè shakerato nelle coppe Martini filtrandolo con un cucchiaino o uno strainer per evitare che il ghiaccio finisca nei bicchieri.

VOTA LA RICETTA
[Voti totali: 0 Voto medio: 0]

1 Reply to "Caffè shakerato"

Leave a reply

Your email address will not be published.